Cosa sono gli Enneatemps?

Ennea=temerpamenti 

 

Gentile Visitatore,

Il mio sito web è attualmente solo in lingua inglese. Queste pagine già tradotte in spagnolo sono più di traduzione Enneatemps, che è il mio contributo alla comunità di dell'Enneagramma. Per la vera comprensione della mia esperienza e di lavoro, si prega di consultare le pagine in inglese.


I Quattro Temperamenti e i Tipi Psicologici secondo l’Enneagramma:

Comprendere Il Sistema


Certamente avrete già sentito parlare dei Quattro Temperamenti, uno dei sistemi di tipizzazione della personalità più antichi del pianeta. Si tratta dei tipi: Flemmatico, Collerico, Sanguigno e Melanconico, prima introdotti dal filosofo (e medico) greco Ippocrate (di Kos) nel V sec. a.c. (si dice l’abbia preso dagli egizi) e successivamente sviluppato da Galeno (di Pergamo), anch’egli filosofo (e medico) di cultura ellenistica nel II sec. d.c.

Questo sistema di tipizzazione è ancora utilizzato in Europa nelle scuole secondarie superiori come forma base di psicologia, ed è tuttora considerato uno degli strumenti di tipizzazione psicologica più affidabili mai esistiti.


“I Quattro Temperamenti” furono inizialmente formulati per integrare la psiche dell’uomo con la medicina e (meglio comprendere) la malattia. La parte propriamente psicologica o sarebbe meglio dire tipologica fu sviluppata invece successivamente.



I Quattro Temperamenti originano dalle Qualità/Fenomeni di ‘caldo/freddo’ e ‘umido/secco’, influenzando i cosiddetti “Quattro Umori” nei nostri corpi:











I greci erano soliti chiamare questo sistema “Microcosmo”, in quanto risiede nel nostro corpo, rispetto al “Macrocosmo”, rappresentato dal mondo stesso, comprendente Aria, Fuoco, Terra, e Acqua; a sua volta in relazione alle stagioni: Primavera, Estate, Autunno e Inverno.  






I greci descrissero i Quattro Temperamenti con gli organi e gli umori ad essi relati come segue:



















In questa ricerca, mi sono focalizzato sugli aspetti ‘temperatura’ (caldo/freddo) e ‘umidità’ (secco/umido) di ogni temperamento, osservando che sulla base della posizione di ogni angolo sullo schema del Microcosmo, emergono specifiche qualità psicologiche, nel modo che segue:


  1. ‘Caldo’, significa essere capaci di prendere decisioni e fare scelte velocemente.

  2. ‘Secco’, si riferisce ad un atteggiamento interiore di ricerca per il contenuto essenziale in un contesto. Deriva dall’elemento ‘suolo’ (Terra) ed è legato a qualità quali pesantezza, fermezza e solidità. Potremmo anche chiamarlo desiderio di includere: ‘Tutto ed ogni Cosa’. Cercare risposte che siano ‘pietre miliari’.

  3. ‘Freddo’, significa essere lento ed eventualmente ‘debole’ nel prendere decisioni, oppure sottolinea una incapacità di scegliere e decidersi alla svelta.

  4. ‘Umido’ essendo l’opposto di ‘secco’, significa mancanza del bisogno di cercare i contenuti essenziali, come se le cose fossero in perenne cambiamento, in altre parole “l’acqua scorre sempre via”. Perché affannarsi su temi ‘pesanti’, come invece fa la mentalità ‘secca’, meglio cercare risposte ‘variabili’. Emerge una sorta di ‘leggerezza’. Le loro risposte ad una domanda includono il seguente concetto: “Nessuna risposta potrà essere mai considerata definitiva”. Le risposte definitive (Milestone-Answers) non sono così importanti.


La Nascita  degli Enneatemps (Ennea-temperamenti)


Come ipotesi ho abbozzato la seguente correlazione tra i Quattro Temperamenti e i Tipi Psicologici secondo l’Enneagramma, mostrati in Figura 3.


In questa sede è importante sotto lineare non tanto se la definizione dei Quattro Temperamenti menzionata in letteratura corrisponda alle definizioni degli Enneatipi che già conosciamo, piuttosto la maggiore comprensione dell’Enneagramma dei Tipi Psicologici alla luce della teoria umorale. È cruciale comprendere come la maturazione dei 4 temperamenti, la loro corrispondenza nel Macrocosmo e il comportamento ‘caldo/freddo’, ‘umido/secco’ ci possa donare nuova comprensione degli Enneatipi in se e per se.

In altre parole, i Tipi del l’enneagramma possono essere distinti dalla velocità nel perdere decisioni e nella ricerca del contenuto essenziale.

Nel fondere i Quattro temperamenti in 9 Tipi, nascono gli Enneatemps.

Originando dall’Enneagramma è corretto denominarli Enneatemps, che significa 9 Temperamenti anche se attualmente en parte I solo 7 Tipi sono rappresentati.

I Tipi 3 e 6 del l’Enneagramma sono rappresentati en parte III.

Questo è un sistema in sé come l’Enneagramma stesso. Si tratta di una descrizione nella quale i tipi appartengono a un sistema più facilmente comprensibile e trasparente, che si avvale di termini e strumenti applicabili nella nostra vita quotidiana, essendo basato sui 4 elementi del nostro pianeta come è stato fatto per secoli.

Nel diagramma sovrastante, è possibile osservare che per la prima volta i Tipi del l’Enneagramma sono relati gli uni agli altri in coppie la cui addizione numerica è sempre pari a 9! In aggiunta le coppie sono sempre formate da tipi provenienti dal lato destro e  sinistro dell’Enneagramma, fatta eccezione per il tipo nove che è rimane da solo. Potremmo dire che il tipo nove è in relazione con ‘se stesso’ o con il ‘tutto’. In accordo con il libro di Claudio Naranjo “Enneagram Type Structures”, i lati dell’enneagramma rappresentano aspetti femminili (destra) e maschili (sinistra). Si tratta dunque di vere ‘coppie’!


Integrazione / Disintegrazione degli Enneatemps – Testando il Sistema:


Volevo vedere se questo sistema funzionava come un tutto integrato. Se fosse così dovrebbe poter includere elementi basilari delle regolarità dell’Enneagramma come ad esempio il processo di integrazione e disintegrazione.
Come potete osservare nel diagramma sottostante lo fa!

L’illustrazione sottostante mostra che gli Enneatemps non soltanto funzionano all’interno dei processi di integrazione disintegrazione ma anche sono in grado di dirci cosa accadrà nel momento in cui un tipo si integra o si disintegra:



Come risultato, i Tipi cambiano le loro qualità ‘microcosmiche’ durante l’integrazione e la disintegrazione.

I tipi 4 e 5 si muovono verso ‘l’area’ dei tipi 1 e 8. In accordo con lo schema di cui sopra, accettano il ‘calore’ anziché rimanere nell’area fredda ove predomina la debolezza nel prendere decisioni. Nel fare questo diventano capaci di prendere decisioni più velocemente o in altri termini alla fine scelgono. Questo rappresenta per i tipi 4 e 5 un enorme cambiamento.


Allo stesso tempo mantengono la loro ‘secchezza’, cioè il loro atteggiamento interiore di ricerca dell’essenza. Naturalmente mentre per i Quattro la ricerca dell’essenza è legata all’identità per i Cinque è basata sui fatti e la conoscenza.

In fase di Disintegrazione ‘precipitano’ nel lato opposto, caldo e umido, che per loro rappresenta l’abisso, in base a quello che sappiamo del 4 e del 5 dall’Enneagramma, perdere il proprio contenuto essenziale, che rappresenta “tutto ciò che possiedono” è fatale. In sostanza diventano qualcosa che è troppo per loro, veloci nel prendere le decisioni (che è cosa buona!) ma perduti in un mondo dove non è possibile aggrapparsi a nulla. In altre parole hanno bisogno di costruirsi molti piccoli ‘appigli’ piuttosto che stare in una situazione che ne è priva. Nella parte III, cercheremo di rendere le Virtù e le Idee Sacre più comprensibili alla luce degli Enneatemps.

I tipi 4 e 5 cambiano anche due qualità allo stesso tempo, e cioè mutano dal freddo al caldo e dal secco all’umido, probabilmente un processo più complicato rispetto al mutamento di una qualità che ad esempio è possibile osservare negli 1 e 8.  

Insistendo sul processo di integrazione, 1 e 8 integrano nell’area del tipo 7 e 2, e questo movimento significa per il tipo collerico, caldo e secco perdere in rigidità assumere una qualità più dolce, morbida. È ovvio che i tipi 1 e 8 sani siano meno rigidi.

Infine i 7 e i 2 si integrano nel lato opposto, un reame inesplorato per loro, ove viene chiesto loro di rallentare le loro decisioni e cercare la ‘pesantezza’ relativa all’interno del contesto. Non credete che rallentare per i 7 e i 2 possa far loro ‘guadagnare’ in salute?

La disintegrazione sarebbe per loro, cercare di divenire ‘secchi’, che significa perdere la loro flessibilità, il loro perenne mutare. In seguito saranno più in grado di apprezzare qualitativamente le cose, e dunque cercare più l’essenza che è buona per loro. Tuttavia senza la caratteristica lentezza di cui hanno bisogno ulteriormente per adattarsi, diventano rigidi, come i tipi otto collerici, come noi sappiamo a proposito dei tipi Due patologici.

Questo sistema è stato anche testato con gli Horneviani (Hornevian-groups) e le armoniche dando simili risultati positivi.


Dove utilizzare gli Enneatemps?


Dopo aver esaminato la validità degli Enneatemps atraverso i concetti di integrazione e disintegrazione ora è possibile il loro impiego nelle seguenti aree:

Nel processo di tipizzazione di se stessi e degli altri, gli Enneatemps potrebbero essere uno strumento aggiuntivo per vedere e comprendere come i tipi cercano contenuti e quanto velocemente fanno le loro scelte. Maggiori informazioni nel mio articolo nella sezione Download.

Un'altra applicazione molto utile degli Enneatemps è per imprese o gruppi di lavoro, dal momento che l’Enneagramma in se potrebbe risultare troppo complesso nell’utilizzo quotidiano.

Come utile strumento per terapisti e coach, che possono sostenere la direzione di integrazione dei propri clienti o pazienti, attraverso un concetto semplice che chiunque è in grado di comprendere, in modo che i clienti possano da se definire il percorso prescelto.

Per ulteriori applicazioni vedi l’articolo alla sezione Download.


Riassunto:


Dunque è evidente che:

I Tipi Due e Sette e Uno e Otto, condividono il tratto: rapidità di decisione, mentre

I Tipi Quattro e Cinque assieme al Tipo Nove condividono una lentezza nel prendere decisioni.

I Tipi Quattro e Cinque e i Tipi Uno e Otto, condividono tuttavia la ricerca dei contenuti essenziali e i

Tipi Due e Sette e il Tipo Nove condividono la ricerca di risposte dal contenuto ‘mutevole’ – ‘fluido’.

Questo significa che i Tipi Uno e Otto e i Tipi Quattro e Cinque tenderanno ad aggrapparsi a emozioni come la rabbia e ad apparire più seri e critici rispetto ai Tipi giocherelloni come il Due e il Sette e i pacifici Nove.

Tuttavia, i Tipi Uno e Otto saranno caratterizzati da un espressione veloce della rabbia, mentre i Tipi Quattro e Cinque tenderanno a caricarsi di rabbia lentamente e silenziosamente prima di esplodere.